colonna sonora

On air : amado mio – Carmen consoli

 

Eccomi di nuovo di fonte al pc con un foglio bianco che posso riempire con i miei pensieri….

In realtà questa volta non ho un tema preciso da sviluppare, mi auguro che, un filo logico del discorso venga man mano che scrivo.

 

Spesso in questi giorni ho cercato uno spunto per scrivere un nuovo post sul blog, ma la cosa più esaltante che mi è successa è stato l’incontro con Carmen che si era vomitata addosso sull’autobus…

Mi sto rendendo conto di quanto mi piace scrivere e di quanto, le costrizioni rendano orribili anche le cose più piacevoli. Perché sto imparando a conoscere questa passione per lo scrivere solo adesso?

Forse perché prima , tutto ciò che scrivevo lo dovevo scrivere… non ho mai avuto la costanza di avere un diario e il massimo che scrivevo erano i temi per Suor Annangela…

Ora è diverso, scrivo perché voglio, ed è bello così.

 

L’illuminazione è appena arrivata.

E’ successo proprio ora,mentre scrivevo… mi sono sentita in un film per un attimo.

Davanti a me c’è lei, con gli occhi lucidi che mi dice di non sapere più come fare con me e con come sto gestendo l’univeristà e in sottofondo ( non tanto sottofondo visto che avevo il volume piuttosto alto) “contessa miseria” di Carmen Consoli : pianoforte, violini…e mia madre che piangeva….

Quando il ritmo della canzone ha cominciato a incalzare ero insolitamente felice, aspettavo quasi un applauso del pubblico pagante. Vi succede mai che una canzone riesca a farvi cambiare umore e a proiettarvi in un universo parallelo? A me succede spesso, mi capita di sentirmi spettatrice di ciò che sto facendo.  Ricordate ad esempio quella canzone dei verve di parecchi anni fa dove nel video c’era il cantante che camminava tutto fomentato per strada dando spallate a tutti e proseguendo dritto per il suo cammino? Ecco. Una cosa del genere.

Sarebbe bello avere un sottofondo musicale in certi momenti della vita…così da renderla veramente simile a un film. Facciamo un esempio : stazione, sono due anni che non la vedi ma pensi solamente a lei, attesa interminabile poi finalmente scende dal treno, occhi lucidi… vi correte incontro e… non si sa da dove parte la musica, la vostra canzone magari, non sarebbe fantastico? E dopo aver cenato insieme…subito a casa…aprite la porta, vi guardate negli occhi… un bacio e poi… parte la colonna sonora di 9 settimane e ½ …. Non sarebbe stupendo??

Ah che figata…. Ho deciso…voglio vivere in un film… ma con la fortuna che ho mi ritroverei tipo nella gabbia di hannibal quindi…forse e’ meglio la vita reale.  

Annunci

Informazioni su C.

Amo le tecnologie e le tecnologie amano me. Project Managerr in Arkage. Mangio film, viaggio, a teatro improvviso, faccio cose, vedo gente.

Pubblicato il 9 febbraio 2007 su senza categoria. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 6 commenti.

  1. federica giulia

    che dire…ogni volta ….è sempre + bello il tuo blog!!!! unica cri!!! ciao fede

  2. cri, per vivere in un film basta poco, l\’importante è sentircisi dentro….. Ogni giorno che passa diventa sempre + complicato combinare qualcosa di costruttivo nella propria vita, intendo qualcosa che abbia veramente importanza per se stessi, non riciclare la carta o riuscire a superare un esame…. Si, credo proprio che il modo migliore per prendere le cose sia vivere come in un film, o almeno provarci….. Essere sempre convinti di quello che si fa…. e soprattutto provare a tornare bambini, riuscire a stupirsi ancora per cose che ci accadono e a non reprimere mai le proprie emozioni, le proprie idee, parole incazzature felicità ecc ecc ecc….
    Ps: per la colonna sonora è un po + complicato, ma avere sempre un fottìo di cd appresso aiuta….. eheheheh!
    Nb: Diciamo che mi farebbe comodo anche un lettore mp3 con memoria da circa 50/60 giga……
    ti voglio bene cri….. bella patatonaaaaaa! smuack

  3. Vorrei soltanto fare i complimenti a Manila per la battuta sugli arabi. Quello che hai detto é una sacrosantissima verità.(E tra l\’altro mi ricorda una qualche figura di merda fatta da me medesima in una circostanza legata anch\’essa alla musica araba, con Cristina testimone) .Bene, passo e chiudo.Dova.

  4. confermo …ero testimone. a quanto pare nessuno ama la musica araba….
    messaggio per dora: meglio la pausini no???

  5. Mille molte meglio la Pausini, soprattutto se imitata da un\’idiota che ostenta il francese e gesticola con una bottiglietta d\’acqua al posto del microfono."No ragà qua si sta scomodi, andiamo di là".Sempre Dova.

  6. Ehm volevo scrivere "mille volte", anche se "mille molte meglio" c\’ha il suo perchè.
    Sempre io.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: