Pensieri notturni : confusi e sconnessi

On air: nobody’s wife – Anouk

 

<<Tal m’à in pregion, che non m’apre né

serra,

né per suo mi ritien né scioglie il laccio;

et non m’ancide Amore, et non mi sferra,

né mi vuol vivo né mi trae d’impaccio>>

 Francesco Petrarca, Canzoniere , sonetto 134

 

 

 

Notte fonda : situazione surreale (ancora una volta) .

 Situazione che si è già verificata nella vita di una persona che prima definivo amica, e che ha scelto l’opzione più facile, ma anche la più sbagliata.

Situazione che ero certa che non avrei mai vissuto, perché ho una troppo alta reputazione di me stessa. Eppure è bastato così poco…

Non faccio altro che pensare a come agire, anzi so perfettamente cosa fare… il problema è che non è ciò che vorrei veramente.

Il mondo, come l’anima umana è diviso in due parti …la parte buona e la parte cattiva : il tao, Sant’Agostino… tutto lo dice, tutte le tradizioni lo riconoscono.

Eppure sono solamente bravi a dire che le cose stanno così, non riescono a consigliarti il bene se non tramite qualche amuleto o qualche parabola…

Si fa il bene perché lo si vuole davvero fare o perché è la società che lo vuole?

Volere o dovere? Mi trovo di fronte a questo bivio e già so perfettamente la strada che prenderò…

Farò ciò che è giusto fare anche perché, in caso contrario, come potrei stare veramente bene?

Passerà, ma a volte è impressionante come certe cose riescono a sfiorarti la mente e il solo pensiero riesce a farti sentire bene… poi però si torna alla realtà.

Non ci si crede : com’è possibile che il semplice pensiero della felicità riesca in qualche modo a sconvolgere chi non la possiede?

 

 

 

“Scritto sul corpo c’è un codice segreto, visibile solo in certe situazioni di luce ; quello che si è accumulato nel corso della vita si ritrova lì. In certe parti il palinsesto è scritto con forza tale che le lettere si possono sentire al tatto, come fosse stato scritto in braille. Preferisco tenere il mio corpo ripiegato, al riparo da occhi indiscreti. Mai aprirsi del tutto, svelare la propria storia.               (tratto da “scritto sul corpo” di J.Winterson )

Annunci

Informazioni su C.

Amo le tecnologie e le tecnologie amano me. Project Managerr in Arkage. Mangio film, viaggio, a teatro improvviso, faccio cose, vedo gente.

Pubblicato il 14 febbraio 2007 su senza categoria. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. federica giulia

    Come al solito …una poetessa!!!!!!!!!!!!!! bewwwwwwwwwwwwwwwwww

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: