un inchino

 
<< ..Mika si inchinò a ripetizione.
  "perchè fai l’inchino?" domandai .
Si inchinò di nuovo. Sbigottito da quel profluvio di cortesia, gli chiesi ancora una volta :"perchè fai l’inchino?"
Ora fu lui a rimanere sbigottito.Credo non sapesse se doveva fare un’altro inchino oppure limitarsi a rispondere.
"Nel posto da cui vengo ci inchiniamo sempre quando qualcuno fa una domanda acuta" spiegò"e più profonda è la domanda più profondo è l’inchino":
 
Non avevo mai sentito una cosa tanto strana: non riuscivo a capacitarmi che una domanda potesse meritare un inchino.
" E allora quando dovete salutarvi cosa fate?"
"Cerchiamo di escogitare qualcosa di intelligente da domandare" rispose.
"e perchè?"
Fece un rapoido inchino dato che gli avevo rivolto un’altra domanda, poi spiegò:
"Cerchiamo di pensare a qualcosa di intelligente da domandare  in modo da far inchinchinare l’altro".
 
Fui talmente colpito da quella risposta che quasisi senza volerlo,mi inchinai profondamente.
Quando alzai lo sguardo,mika so era infilato un pollice in bocca. Se lo tolse solo dopo un bel po.
 
"perchè hai fatto l’inchino?" mi chiese allora offeso.
"Perchè hai risposto in modo molto intelligente alla mia domanda" risposi.
 
Allora Mika con voce limpida e chiara scandì alcune parole che non ho mai più dimenticato:
"Una risposta non merita mai un inchino: per quanto intelligente e giusta possa essere non dobbiamo mai inchinarci ad una risposta…
chi si inchina si piega, non devi mai piegarti davanti a una risposta"
"e perchè no?"
"Una risposta è il tratto di strada di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre"
 
Quelle parole furono talmente sagge che dovetti trattenermi a forza per non fare un altro inchino…>>
 
da: "c’è nessuno?" di Joestein Gaarder
 
 
 
 

Annunci

Informazioni su C.

Amo le tecnologie e le tecnologie amano me. Project Managerr in Arkage. Mangio film, viaggio, a teatro improvviso, faccio cose, vedo gente.

Pubblicato il 19 febbraio 2008 su Libri. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 4 commenti.

  1. mi inchino…al modo di comunicare!

  2. il mio scrittore preferito…l\’enigma del solitario è bellissimo

  3. lo comprero\’ frari…lo comprero\’.
    Oggi sono andata a prendere L\’ultima lacrima, di S.Benni… finito quello,l\’enigma del solitario sarà nelle mie mani

  4. Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!
    non è fantastico!? E\’ bellissimo..bellssimoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!
    Io adoro queste parole…mi sono innamorata del libro dopo il primo paragrafo..l\’autore è stato capace di esprimere la dolcezza e l\’ingenuità dei pensieri di un bambino..non ha cercato di riprodurli…non lo sento forzato secondo me è una di quelle persone consapevoli che non sia il disegno di  "cappello" ma il ritratto di un "pitone che si è mangiato un elfante"….
    …questo è un testo filosofico! …….alla faccia di Anassimene, Anassimandro, Anassagora………..e tutti gli altri "Ana" del mondo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: