Croazia

 
Gli imprevisti..
quelli del monopoli sono la carta più temuta e insieme la più attesa,
quelli della vita sono in grado di sorprendere e di sconvolgere… nel bene e nel male non importa, l’unica cosa che conta è che siano capaci di farci passare per la mente un "questa proprio non me l’aspettavo".
 
Il mio viaggio in Croazia è stato un imprevisto,
le sensazioni che ne sono seguite anche.
 
Da un giorno all’altro ho deciso di partire,
proprio quel giorno mi sono stati accreditati i soldi che mi avrebbero permesso di farlo,
e sempre in quel giorno lì mi trovavo in compagnia di una mia compagna di università (riduttivo chiamarla così…lo faccio solo perchè so che si innervosisce)con la quale progettavamo senza riuscita un viaggio da mesi…
ci siamo guardate ed è stato un attimo…neanche 24 ore dopo eravamo sul treno che ci avrebbe portato ad ancona e sul traghetto che ci avrebbe fatte giungere vittoriose alla meta.
 
Il fatto che, a causa di un errore di comprensione della sottoscritta, per arrivare al porto abbiamo preso a piedi la tangenziale e successivamente abbiamo camminato incuranti del pericolo sulle rotaie di un treno è un’altra storia….
 
Siamo arrrivate sane e salve comunque, e ieri siamo tornate.
 
Da questo viaggio ho capito che Laura aveva ragione a dire che 4 occhi che guardano un posto servono a renderlo molto più carico di bellezza e significato rispetto a due,
ho provato ad andare giù con maschera e pinne,
ho compreso a pieno che ormai, definire Dora una collega univeristaria equivale a definire mia madre una persona che vive con me,
ho riso tanto… e mi mancava farlo,
ho visto posti che ancora non mi rendo conto di aver visto veramente,
ho cavalcato una banana gonfiabile,
ho mangiato pesce mio malgrado,
ho dormito a testa in giù
…. e ho già nostalgia di quel posto.
 
Questa volta la carta del monopoli è stata generosa con me…
ora tiro il dado, e attendo la prossima….
 
Un baCio a tutti i miei compagni di viaggio.
 
DSC02038
Annunci

Informazioni su C.

Amo le tecnologie e le tecnologie amano me. Project Managerr in Arkage. Mangio film, viaggio, a teatro improvviso, faccio cose, vedo gente.

Pubblicato il 12 agosto 2008 su senza categoria. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 3 commenti.

  1. Man mano che leggevo le tue righe il mio sorriso diventava sempre più grande, per poco ha tagliato il mio orecchio 🙂
    Mi hai trasmesso tanto calore con questo breve racconto, una tranquillità dolce riempiva piano piano il mio cuore mentre assaporavo le tue parole.
    Si, gli imprevisti sono sempre belli, riescono meglio di ogni cosa organizzata.
    Mi mancate tanto…

  2. Hei donna malsana!Mi hai quasi quasi scioccato sai!? il giorno dopo eri li seduta davanti al Konzum…e tutto è cominciato…Ma voi che ci fate qui?

  3. brava cristina.
    una stretta di mano al sentimentalismo di capo indiano niue augh.
    bacio laura.
    e magari anche te cristina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: