dialogo delirante su laterizi e spazzolini

 
 
Si guarda intorno piuttosto infastidita da una presenza che la segue da un po trascinando i piedi per terra fino a produrre un fastidioso rumorino non guardando la strada ma fissando semplicemtene le sue scarpe bianche rovinate.
 
Cerca di ignorarla ma dopo un po si gira di scatto :"Scusa ma che vuoi? oggi non è proprio aria….se invece di seguirmi mi dicessi chi sei sarebbe più costruttivo per etrambe non pensi?"
 
"Ma come non mi riconosci?"
 
La guarda meglio,assottiglia gli occhi, si sistema gli occhiali sul naso,come se quel gesto potesse aiutarla a ritrovare il luogo della sua memoria dove aveva confinato il volto della ragazza che aveva di fronte.
 
"Perdonami non ricordo proprio"
"Sono te stessa,ma non preoccuparti,anche io faccio fatica a riconoscerti da un pò…"
 
La guarda meglio…effettivamente è proprio lei…solo che quella sigaretta in bocca e quel fare sicuro l’avevano portata fuori strada.
 
"E perchè mi segui? io e te non dovremmo essere una cosa sola?"
"Uh è tanto che non lo siamo…non dirmi che non te ne sei mai accorta…"
"Beh effettivamente…senti puoi levarti quella sigaretta dalla bocca?mi da fastidio, e poi ti trovo ridicola,non sai neanche fumare…"
"Anche tu sei ridicola, non fai altro che piangere e cercare sicurezze altrove meno che in te stessa …eppure non ti vengo a rompere."
"E tu le tue sicurezze dove le trovi? in quella sigaretta e nei consensi inutili che collezioni?"
"Forse…"
"Certo che siamo fatte proprio male eh?"
"Forse"
 
"Eppure ancora nno mi hai detto pechè sei qui a parlare con me…"
"Avevamo una cosa in comune io e te, un muro…ed è caduto per l’ennesima volta.Devi aiutarmi a ricostruirlo,senza di te non sono in grado"
"E se questa volta non lo costruissimo? magari possiamo imparare a star bene senza…"
"Non se ne parla."
"Ok…però il suo spazzolino non lo togliamo da lì"
 
La guarda,accende l’ennesima asmatica sigaretta e dice "Ok, non lo leveremo da lì"… poi si volta…e comincia a trascinare verso l’altra il primo sacco di mattoni.
Annunci

Informazioni su C.

Amo le tecnologie e le tecnologie amano me. Project Managerr in Arkage. Mangio film, viaggio, a teatro improvviso, faccio cose, vedo gente.

Pubblicato il 20 novembre 2008 su senza categoria. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. che titolo .__.
    quasi alle luci della centrale elettrica cri! :*
     
    (scusa per il commento sicuramente a sproposito, ma dovevo dirtelo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: