E per fortuna che dovevo studiare per l’esame di domani

 
 
Passare una giornata normale e poi trovarsi a piangere sul tram. Lì per lì non si vede nulla…poi neanche gli occhiali da sole riescono a coprire.
Una vecchietta che ti sorride porgendoti un fazzoletto e tu piangi ancora di più perchè dovresti lasciarle il posto ma non ce la fai. Girarsi. Schiacciare il naso sul finestrino come un bambino davanti al bancone del gelataio fino a quando non manca l’aria, poi scendere.
Porta Maggiore alle spalle e camminare camminare camminare…le converse non sono scarpe adatte a camminare.
Senza sapere il motivo trovarsi seduta sotto casa tua, che poi non è neanche più casa tua.
A casa tua, che poi non è neanche più casa tua hanno messo le impalcature. Stanno rifacendo la facciata anche lì.
Fumare una sigaretta e ricominciare a camminare,entrare automaticamente in una casa che sta diventando famigliare per spiegare che dentro di me non c’è spazio per niente se non per ciò che è perso…trattenere il pianto almeno lì,rifiutare un abbraccio e poi di nuovo camminare,camminare,camminare.
Trascinarsi verso casa,afterhours nelle orecchie…e basta.
 
Annunci

Informazioni su C.

Amo le tecnologie e le tecnologie amano me. Project Managerr in Arkage. Mangio film, viaggio, a teatro improvviso, faccio cose, vedo gente.

Pubblicato il 22 gennaio 2009 su senza categoria. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 6 commenti.

  1. no le convers non sono fatte per camminare….domani è 23…non dico altro

  2. Daniele Silvestri – Il suo nomeMi giro di qua, mi giro di làmi giro di sue non ricordo di essermi sentito spessocosì clamorosamente giùmagari vengo da te, dormo da tescusa michèè che qui c\’è un mondo grigio, troppo grigioe io il grigio non lo posso più vedereSi può, si può, si può tentaredi dimenticare un visoun bel sorriso, un episodioso di ossessionarti, scusaesco subito di casati raggiungo e ti raccontoanzi giuro: non ti parlerò di leiMa il suo nome nella nottesi diffonde lentamenteè il suo nome è quello veramentee si sente sempre più fortesempre più forteChe bella casa michèscusami se sono le 3beh ma del resto a questo servono gli amici no?Che dici? Me lo fai un caffè?Ma adesso dimmi di te parliamo di tea me interessa solo di te di te Michèe se mi vedi vomitarenon ti devi preoccupareMa il suo nome nella notte si diffonde lentamenteè il suo nome è quello veramentee si sente? e si sente?sempre più fortesempre più forteOggi nn ce la faccio proprio. Singhiozzo e nn respiro. E\’ passato quasi un anno. Come faccio a stare ancora così? Voglio partire. Ricominciare da capo.

  3. Ti lascio un abbraccio consolatore….comunque la foto che hai messo su msn è veramente bella!!! Buona giornata, Fede

  4. Conosco la canzone…fa parte del Latitante. Ti ho stupita eh?E tu come al solito lasci parlare le canzoni per te… ma che razza di copy sei? :)Comunque non sono la persona più indicata a darti consigli ora, ma non è certo partendo che si risolvono le cose.Se vuoi partire fallo per la bellezza della scoperta,del cambiamento…non per "Dimenticare"… perchè chi parte prima o poi torna anche casualmente,e le cose da cui è scappato stanno sempre lì,statuarie,ad aspettare.I sentimenti, come tutto del resto, sono in continua evoluzione… e devono fare il suo corso, inutile forzarli, inserirli spingendo in contenitori che non li racchiudono…. e se oggi va così,viviti questo momento,domani sarà diverso… ti abbraccio…. e mi avvio a ritirarti il certificato medico…schiavista! Ps: grazie fede :* che foto e\’ bella???Cristina

  5. nn voglio partire per dimenticare. ma per andare avanti. superare questo momento che dura da così troppo tempo.voglio continuare a scrivere la mia vita. e nn voglio rileggere la mia storia. nn adesso. vorrei un colpo di scena. ma so che nn ce ne saranno. e che l\’arena nn la rivedrò più.e intanto penso a quel libro che sapeva di dentifricio.. p.s.condoglianze per la rufus-mobile. ma guardiamo positivo.. no? 😉

  6. Chiaretta…non t\’ho insegnato niente???Dobbiamo cominciare le lezioni di "think positive" dall\’inizio io e te…si preannuncia un lavoro duro e difficile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: