Archivi categoria: senza categoria

Trasloco qui.

Annunci

Namastè

Dopo anni di onorata carriera questo blog finisce qui.

Non sbrodolerò ragioni, ma prima poi ne aprirò un altro.

One day I’ll fly away non verrà chiuso perche’ gli voglio troppo bene e perche’, dato che sono una nostalgica, di tanto in tanto mi piace tornare indietro di qualche epoca.

Continuerò a seguirvi, è una minaccia più che una promessa.

 

Ti leggo nel pensiero

Faccio a pugni con te, poi ti vengo a cercare
benedico e ringrazio
e maledico il mondo com’è
e mi domando perché
ti dovrei chiamare
tutte le volte che passi e ti fermi lontano
lontano da me.
Sarà come sarà, se sarà vero
sarà che mi nasconderai la fine del sentiero,
però ti leggo nel pensiero…
Le mie chiavi di casa puoi tenertele tu,
per trovarmi una stanza ed un letto in affitto
non mi servono piùsarà che mi vedrai nascondermi,
durante il temporale,e rialzare la testa e bestemmiare,
quando torna il sole… 
Sarà come sarà, se sarà vero,
sarà come sarà, sarà che inciamperò da qualche parte e poiripartirò da zero però ti leggo nel pensiero… 
E chiedimi perdono per come sono
perché è così che mi hai voluto tu!
Prendimi per il collo, prendimi per mano che non mi trovo più. 
Torno a casa la notte,
e non mi lasciano entrare
E nemmeno ci provo a chiamarti per nome,
e nemmeno ci provo a bussare
Ma tu davvero sai prendere il miele e trasformarlo in pane
davvero sai pescare un uomo caduto nel mare… 
Sarà come sarà, se sarà vero
Sarà come sarà, e mi vedrai davvero
poco prima dell’alba quando il buio è più nero
però…
ti leggo nel pensiero.

L’ho fatto.

Dovrei sentirmi sollevata, dovrei. Ci sarà tempo anche per questo.

Si può morire di buon senso, Dorian, facendosi scappare ogni attimo.
La vita è un attimo, non c’è niente dopo, quindi fain in modo che arda con la fiamma più viva.

(O. Wilde)

Bastava una frase per rompere tutto.

In un secondo la realtà ti viene sbattuta in faccia per quello che è, non ci sono più scuse né appigli per vederla diversa.

Perfetto, chiaro, pulito il percorso che ho davanti a me a partire da ora.

 

Non parlare, non dire niente, non fiatare.

Sposto mattoni

On air: Reading Bukowski _ Ligabue

Ligabue legge Bukowski che parla dei belli e di come muoiono, mentre i brutti sopravvivono sempre in qualche modo.

Non ho idea di come possa essere stata la voce di Bukowski, ma con il timbro ruvido di Ligabue le sue parole suonano proprio bene.

A me vien voglia di scrivere. Mi viene in mente il pensiero di Luigi Tenco che diceva “scrivo solo quando sono triste, quando sono felice, invece, esco.”

Dovrei imparare a curare un po’ di più ciò che esce dalla mia penna invece di usarlo come un cristiano distratto che usa Dio solo nei momenti di bisogno.

Guardo la gente che passa e per la prima volta ne ho paura. Oltre ad essere disinteressata alle storie degli altri ne sono spaventata. Osservo il mio Io ridotto come una casa dopo un uragano e mi rendo conto di essere un pessimo muratore. Tempo fa mi sarei rivolta ad un’impresa di costruzioni ma questa volta no, non delegherò a terzi la mia riuscita o fallimento.

Devo solo trovare il coraggio di cominciare a pulire i resti di ciò che è stato, salvare il salvabile e mettere in piedi una costruzione nuova: più bella e resistente.

Intanto oggi c’è il sole. Mi sembra un ottimo inizio.Immagine

“E se tu dormissi, e se nel sonno sognassi, e se nel sogno andassi in paradiso e lì cogliessi un fiore bello e strano, e se al tuo risveglio avessi quel fiore in mano?”

S.Coleridge

Albacete

È come quando innamori di una persona ed i suoi difetti spariscono. Io di questo posto amo anche le pozzanghere.Albacete