Archivi Blog

Incondizionato

Che tu mi copra di insulti, di pedate, di baci, di abbandoni, che tu mi lasci e poi torni senza un perché senza un variare di senso nel largo delle mie ginocchia a me non importa perché tu mi fai vivere perché mi ripari da quel gorgo di inaudita dolcezza da quel miele tumefatto e impreciso che è la morte di ogni poeta.

Alda Merini

Annunci

Perché forse non è chiaro

A me non piace condividere le cose belle, a me piace il bello di condividere le cose.

La domanda dell’anno (e pensare che siamo solo ai primi di gennaio)

Papà: Cristina che ti succede? Sei sempre nervosa…

Il fatto è che non dovrebbe essere il mio compito quello di cercare di rendere felici tutti… o forse è il mio compito e, pensandoci bene neanche mi dispiace così tanto. E’ solo che scioccamente vorrei che qualcuno facesse lo stesso con me. Che mi guardasse dentro e tentasse di interpretarmi, di appoggiarmi, di rendermi felice.  Voglio dei genitori che siano contenti delle mie scelte, che per una volta mi appoggino con un sorriso sincero. Voglio degli amici che mi facciano passeggiare in silenzio per le vie del centro di sera. Voglio degli abbracci inaspettati.  Solo per un giorno non vorrei essere io l’uomo di casa, la crocerossina di tutti, quella che fa finta che tutto vada bene.

Dicono che sia strano che io me la sia presa per il 25 di editoria on line. No, non è strano. Non è strano perché ho studiato durante la pausa del lavoro, perché ho studiato per strada per non restare a casa e per non restare in strada ho provato ad andare a casa di amici. Avrei voluto di più di un cazzo di 25, per la tempra psicologica quanto meno.

Vorrei essere per un giorno la persona che desidero, quella motivata, forte e veloce come un treno, con degli obiettivi stabili e non tremolanti. Ma questa è la persona che vorrei essere, non quella che sono. Mi sveglio la mattina con un bruciore di stomaco che quasi mi impedisce di respirare e vado a dormire la sera con la stessa sensazione.

Ecco, avrei dovuto rispondere così, ma mi sono limitata a dire “niente papà, è tutto ok”